Skip to content Skip to footer

1.400 spirits in lizza per vincere una medaglia

1.400 spirits in lizza per vincere una medaglia
Bruxelles, 2 novembre 2020

La 21ª edizione di Spirits Selection si è conclusa ieri a Bruxelles, in Belgio. I degustatori hanno seguito regole sanitare scrupolose per favorire uno svolgimento fluido della competizione. 60 degustatori professionali si sono riuniti per degustare e valutare fino a 35 bevande alcoliche al giorno. In totale, 1.400 spirits provenienti da 54 paesi erano in competizione per vincere una medaglia d’Argento, d’Oro o una Gran Medaglia d’Oro

“Quest’anno, in condizioni così speciali, siamo particolarmente felici di aver potuto concretizzare quest’edizione dello Spirits Selection. I produttori attraversano una crisi senza precedenti, hanno bisogno di appuntamenti come questo, che mettono in valore tutta una filiera.”

Baudouin Havaux, Presidente del Concours Mondial de Bruxelles

Statistiche delle iscrizioni

Anche quest’anno la Cina era in testa alle statistiche. Il 23% delle iscrizioni relative alla 21ª edizione erano cinesi, con una grande maggioranza di Baijiu, alcolico imprescindibile nel Regno di Mezzo. Seguivano la Francia, il Messico, il Brasile e l’Italia che hanno mantenuto la loro posizione di grandi paesi produttori di bevande alcoliche. Il rum e la cachaça rappresentavano la seconda categoria in termini di importanza, con il 21% di campioni iscritti, seguita dal brandy (14%) e dal gin (9%).

Rispetto delle regole sanitarie

Per garantire il buono svolgimento della competizione, gli organizzatori hanno predisposto una serie di misure sanitarie rigorose. Quest’anno, purtroppo, nonostante i valori dell’organizzazione, i degustatori erano principalmente di origine europea. A loro disposizione maschere di protezione e gel idroalcolico. Dei pannelli esplicativi mettevano in evidenza l’insieme dei gesti barriera utili e ricordavano le esigenze di distanziamento fisico essenziali. L’uso della maschera era obbligatorio per tutti negli spazi comuni e durante gli spostamenti.

Le sessioni di degustazione sono state organizzate come ogni anno, secondo il rigoroso protocollo del Concours Mondial de Bruxelles. Ogni degustatore disponeva di un tavolo individuale e di uno spazio di lavoro nello stretto rispetto delle regole di distanziamento. Il servizio delle bevande alcoliche è stato organizzato da personale professionale munito di guanti e maschera. Gli spostamenti all’interno della sala di degustazione sono stati strettamente limitati e con l’obbligo dell’uso della maschera.

Spirits Selection by CMB è l’unico concorso itinerante al mondo e l’unico evento nel suo genere che effettua controlli post concorso sugli spirits premiati. I risultati dello Spirits Selection 2020 saranno pubblicati online il 9 novembre.

Press Release

Food and Wine Web Magazine

ORGANO UFFICIALE DI
EPULAE ACCADEMIA ENOGASTRONOMICA INTERNAZIONALE

Direttore Responsabile
Angelo Concas

Pagina Facebook

segui la nostra pagina