Autore: Mario Liberto

Agronomo, storico dell'enogastronomia mediterranea, scrittore e giornalista. E’ stato presidente regionale dell'ARGA, Associazione Regionale dei Giornalisti esperti in agricoltura, ambiente, agroalimentare, turismo rurale, pesca e territorio, organo di specializzazione della Federazione Nazionale della Stampa, scrive per diverse testate giornalistiche nazionali. E’ presidente regionale e vicepresidente nazionale dell'Accademia Internazionale Epulae, segretario generale della Federazione Internazionale dei Giornalisti e Scrittori di Turismo (Flai – Fijet). Ha insegnato Enogastronomia, Vitivinicoltura, Agroalimentare e Turismo Rurale (Terza area) presso gli Istituti Professionali Alberghieri ed Agrari: Paolo Borsellino di Palermo, Ugo Mursia, Sen. G. di Molinari di Sciacca e Calogero Don Vincenti di Bisacquino, nonché in diversi corsi di formazione di Enti Professionali. E’ stato componente come giurato di diverse gare enogastronomiche a carattere nazionale. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni come: I prodotti dell'Isola del sole, Sicilia Rurale, Guida all'Agriturismo siciliano, edizione 2007 e 2008, La Sicilia a cavallo, Sicilia the Excelland, Guida alle agevolazioni contributive e creditizie in agricoltura, per conto della Regione Siciliana; La Riserva Naturale Orientata dei Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio; La Riserva Naturale Orientata di Monte Carcaci; La Riserva Naturale Orientata di Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco, per l'Istituto Poligrafico Europeo; Il Parco dei Monti Sicani, Edizione Sikana Progetti d'Arte; I pani votivi di S. Giuseppe a Chiusa Sclafani e la mostra etnografica di Palermo (1891/92), Ispe Archimede; Atlante del pane di Sicilia, per il Consorzio "Gian Pietro Ballatore"; Cento e più idee per valorizzare le aree rurali, Ed. Ispe Archimede; Cuscus: Storia, cultura e gastronomia, Casa Editrice AGRA Roma; I frutti di Sicilia nell'opera di Gianbecchina con testi di Mario Liberto, Andrea Camilleri, Maria Luisa Spezzani, per il Consorzio Agrario di Palermo; Legumi: gioielli d'Italia, Casa Editrice AGRA Roma; La cucina dei Monsù nel Regno delle Due Sicilie, Ed. Kalòs; Couscous Koinè culturale dei popoli, Ed. Kalòs; Legumi sostenibili: buoni per buongustai, vegetariani e vegani.
La prospettiva della produzione di vino senza alcol. Intervista ad Antonio Giuliano, tecnologo.
Parliamo di vino dealcolato

La prospettiva della produzione di vino senza alcol. Intervista ad Antonio Giuliano, tecnologo.

Di Mario Liberto Antonio Giuliano, tecnologo alimentare in aziende Food&Wine è nato a Palermo dove ha conse9guito la ⁠laurea triennale presso l’Università degli Studi di Palermo in Scienze e Tecnologie Agroalimentari; ha completato i suoi studi con la laurea magistrale a Parma in Food Safety and Food Risk Management (Sicurezza alimentare e gestione dei rischi). Ha al suo attivo diversi master: Management dell’industria alimentare a Baveno, Gestione della sicurezza alimentare presso la CSQA, Vino dealcolato. Nella foto: il tecnologo Antonio Giuliano ⁠Perché produrre vino dealcolato? La produzione di vino senza alcol o dealcolato rappresenta una promettente opportunità di mercato nel settore enogastronomico, specialmente in paesi con una forte tradizione vinicola come l...
Siccità in Sicilia: evitiamo di estremizzare l’evento per non avere ripercussioni sul turismo.
I problemi che crea la siccità al turismo

Siccità in Sicilia: evitiamo di estremizzare l’evento per non avere ripercussioni sul turismo.

Di Mario Liberto La siccità che sta colpendo la Sicilia è un fenomeno serio che desta molta preoccupazione, non solo per le sue implicazioni sull'agricoltura e sull'ambiente, ma anche per il possibile impatto sul turismo. Tuttavia, è importante affrontare la questione con equilibrio per evitare di creare allarmismi che possano avere ripercussioni negative sull'economia locale, in particolare sul turismo. Di fondamentale importanza è la gestione della comunicazione riguardo la siccità senza estremizzare l'evento e informando attraverso canali ufficiali, in modo chiaro e trasparente: fornendo aggiornamenti quotidiani regolari sulla situazione della siccità utilizzando dati e statistiche precise per evitare esagerazioni; informando i turisti e i residenti sulle misure di gestione delle ri...
Sono di Chiusa Sclafani, azienda Caronia-Vellino, le ciliegie più buone d’Italia. DI Mario Liberto
Agricoltura - Riconoscimenti e premi

Sono di Chiusa Sclafani, azienda Caronia-Vellino, le ciliegie più buone d’Italia. DI Mario Liberto

Dopo la ricotta, sul podio delle eccellenze agroalimentari italiane approdano le ciliegie di Chiusa Sclafani. Le drupe chiusese si piazzano nei primi quattro posti al venticinquesimo concorso nazionale "Ciliegia d'Italia". La migliore "Ciliegia d'Italia 2024" in assoluto, è quella dell'azienda Caronia/Vellino con 469 voti, al secondo posto Rosanna Gullo con 460 voti, al terzo Vincenzo Pollichino con 450 voti e al quarto Giuseppina Mendola con 449 voti, tutte di Chiusa Sclafani. La manifestazione che ha sancito la vittoria della ciliegia di Chiusa Sclafani si è tenuta a Raiano, in Valle Peligna, nel cuore dell’Abruzzo, in concomitanza con la festa di San Venanzio, patrono della cittadina che onora il frutto simbolo della comunità raianese. La Sagra delle Ciliegie di Raiano, co...
La Pasta Corleone: eccellenza siciliana acclamata alla 3ª Rassegna Nazionale della Pasta.                      Di Mario Liberto
PARLIAMO DI PASTA

La Pasta Corleone: eccellenza siciliana acclamata alla 3ª Rassegna Nazionale della Pasta. Di Mario Liberto

Nella pittoresca città di Corleone, incastonata tra le colline della Sicilia, un’antica tecnica artigianale si tramanda da generazioni: la produzione di pasta di semola di grano duro. Questa tradizione, da qualche anno, custodita gelosamente dalla famiglia Vescera, ha conquistato i palati degli esperti assaggiatori alla 3ª Rassegna nazionale della pasta, organizzata dall'Associazione di Assaggiatori Professionisti, Flavor. La Pasta Corleone, con il suo formato di fusilli, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di "pasta ottima". Ma questa non è solo una storia di successo commerciale; è una testimonianza della dedizione e dell'orgoglio della famiglia Vescera nel preservare il patrimonio cerealicolo siciliano. Per ben otto generazioni, hanno fatto della valorizzazione di circa cinqua...
Palermo, Villa Niscemi: al giornalista Giacomo Glaviano consegnato il premio “Kermesse 2023”.
Notizie

Palermo, Villa Niscemi: al giornalista Giacomo Glaviano consegnato il premio “Kermesse 2023”.

Nella splendida cornice di Villa Niscemi di Palermo si è conclusa la decima edizione del premio “Kermesse 2023”. L’evento premia le associazioni e i personaggi che si sono distinti, nel corso dell'anno, nel campo culturale, sociale, giornalistico, artistico, gastronomico, artigianale e sportivo.Tra i premiati il giornalista saccense Giacomo Glaviano, presidente del sodalizio Fijet, Fédération Internationale des Journalistes et Ecrivains du Tourisme, fresco di un altro prestigioso incarico quale “Portavoce dell'associazione mondiale dei giornalisti e degli scrittori di turismo” con sede a Tunisi.Per Glaviano, decano dei giornalisti siciliani, si tratta di un ennesimo meritatissimo riconoscimento per la sua lodevole attività di ambasciatore del turismo nel mondo, coordinatore e rappresentan...
Richiesta di controlli sanitari al Ministro della salute sulla frutta in guscio di importazione”.
Notizie, Qualità, Gusto e Salute...

Richiesta di controlli sanitari al Ministro della salute sulla frutta in guscio di importazione”.

È di Ignazio Vassallo (nella foto) la “richiesta di controlli sanitari al Ministro della salute Orazio Schillaci sulla frutta in guscio di importazione”. Il Coordinamento Nazionale della frutta in guscio, con in testa il suo coordinatore Ignazio Vassallo, dopo avere portato a conoscenza qualche settimana addietro a tutte le istituzioni e al mondo politico regionale, nazionale ed europeo la politica sleale degli esportatori californiani, denunciando che: “stanno immettendo sul mercato europeo un prodotto senza storia, senza gusto e spesso ricco di pericolose aflatossine a prezzi del 50% in media più bassi del recente passato. Prezzi che gli agricoltori italiani o spagnoli non riescono a sopportare perché non ricoprono nemmeno le spese di raccolta”, intrepido e temerario, torna a solleci...
Alla corte dello chef Nino Ferreri “Stella Michelin”.
Accoglienza Ristorativa, Recensioni

Alla corte dello chef Nino Ferreri “Stella Michelin”.

Il press tour con i colleghi giornalisti di Bio in Sicily 2023 allo stellato ristorante Līmū di Bagheria, si rivela un grande trionfo del gusto.Tralasciando la naturale modestia, il garbo raffinato e l’umiltà dei grandi, Nino Ferreri può essere ritenuto un talento gastronomico. Līmū, che in arabo-persiano significa limone, è anche il nome del suo locale ubicato nel piano terra della Torre Ferrante, l’antico torrione di guardia nel cuore di Bagheria: “Città delle ville, della cultura e del gusto”.Le pietanze da degustare sono semplici e naturali, presentate con una coreografia che si intona con l’arredo sobrio ed elegante del locale.Nino si caratterizza per le sue vivande abbastanza singolari che costituiscono l’intermediazione della sinergia che ha reso famosa la cucina siciliana: la ...
“Pasticceria Oriens” di Lercara Friddi, per il Gambero Rosso, tra i migliori bar d’Italia.
Arte & Sapori, Notizie

“Pasticceria Oriens” di Lercara Friddi, per il Gambero Rosso, tra i migliori bar d’Italia.

“Pasticceria Oriens” di Lercara Friddi, per il Gambero Rosso, tra i migliori bar d’Italia, un trionfo di gusto e tradizione. Non è assolutamente una sorpresa ritrovare tra i migliori bar d’Italia l’arcinota “Pasticceria Oriens” di Lercara Friddi in provincia di Palermo. Era nell’aria. Salvatore e Maurizio Garofalo, stacanovisti per passione, da trent’anni deliziano i palati di mezza Italia al punto che la loro pasticceria è diventata una destinazione del gusto. Un luogo magico, qualcuno l’ha ribattezzato “farmacia del gusto e del piacere”, capace di allietare il corpo ma anche lo spirito. Maurizio e Salvatore Garofalo. Salvatore è l’animatore delle papille gustative, Maurizio coordina le vendite e la cassa. Una perfetta macchina da guerra.“Dove c’è Oriens c’è festa”. Lo san...
Sicilia- le donne del vino per le donne- primo wine lunch Solidale con l’iniziativa on the road “dxd: calici di vita”.
Notizie

Sicilia- le donne del vino per le donne- primo wine lunch Solidale con l’iniziativa on the road “dxd: calici di vita”.

Oltre il 25 novembre. L’associazione Donne del Vino-Sicilia guidata da Roberta Urso, domenica 5 febbraio con lo chef e patron Emanuele Russo del ristorante “Le Lumie” di Marsala e le socie produttrici daranno il via al primo wine lunch solidale on the road, con l’iniziativa “DxD: calici di vita”, nell’ambito della campagna nazionale”Tunonseisola” promossa ed organizzata dalle DDV Italia presieduta da Daniela Mastroberardino.Un tema annoso che vede in primo piano l’associazione che, dopo il femminicidio nel 2018 di Donatella Briosi, nel 2018, socia DDV, sommelier friulana, barbaramente uccisa dal marito, ha creato uno rete nazionale di centri antiviolenza. Uno spazio virtuale, un pulsante “Tunonseisola”, dove le donne in difficoltà possono cliccare e rivolgersi al centro antiviolenza più v...
Sicilia -Associazione Donne del Vino- Roberta Urso, delegata Sicilia, fa il bis.
Notizie

Sicilia -Associazione Donne del Vino- Roberta Urso, delegata Sicilia, fa il bis.

Roberta Urso, delegata della Regione Sicilia dell' Associazione Donne del Vino, fa il bis. Con lei, anche la vice delegata Flora Mondello, al suo secondo mandato e la new entry Teresa Gasbarro per la Sicilia orientale. A Palermo, nei locali di Assovini Sicilia, si è svolto stamattina il rinnovo delle cariche per la guida nell'Isola dell'associazione che promuove dal Nord al Sud del Bel Paese, la cultura e la conoscenza del vino attraverso la formazione e la valorizzazione del ruolo delle donne nel settore vitivinicolo. Nata nel 1988, l'associazione nazionale Donne del Vino è presieduta oggi da Daniela Mastroberardino. Con Roberta Urso, Responsabile PR e Comunicazione di Cantine Settesoli, è stata riconfermata con la carica di vicedelegata, Flora Mondello, presidente del Consorzio ...