Skip to content Skip to footer

L’Anfora d’Oro di Epulae al Bentesali Carignano del Sulcis DOC Annata 2017

Dal perfetto equilibrio tra il clima, il terreno e l’elegante vitigno Carignano nasce BENTESALI un vino di colore rosso rubino intenso con evidenti nuances violacee.

Al naso, regala profumi intensi di note calde e balsamiche di inchiostro di china, arricchiti da toni speziati avvolti da sentori di ciliegie marasche, petali parzialmente appassiti di rosa rossa e di viola mammola, seguiti da cioccolato fondente, liquirizia e pepe nero.

Al gusto si concede secco e potente, il tenore alcolico decisamente caldo, avvolge ogni parte della cavità orale con un elegante morbidezza. Il vino si sofferma poi in bocca ed elargisce una grande sapidità e una piacevolissima piccantezza. I tannini giustamente presenti, sono morbidi, equilibrati e dolci.

Al retrogusto conferma tutte le sensazioni olfattive percepite che si completano con le note aromatiche. La degustazione si conclude con un fin di bocca decisamente lungo ed elegante.

ACCOSTAMENTI GASTRONOMICI

Si sposa con grigliate di carni in generale, porchetto arrosto cucinato sia allo spiedo o in forno ventilato, con faraona e anatra anche ripiene cucinate al forno, agnello arrosto o in umido, con carne di coniglio cucinata alla cacciatora, con tonno rosso alla griglia e con anguille grasse arrostite allo spiedo.

I vigneti ad alberello di Carignano delle vigne di Bentesali, hanno un’età che va da un minimo di 30 anni sino a 105 anni. Essi si estendono in diverse zone dell’isola di Sant’Antioco. Trattasi di piccole vigne coltivate nelle macro e micro regioni dell’isola dove si trovano le migliori terre vocate alla coltivazione della vite a piede franco. Le vigne sono poste a dimora perlopiù su terreni sabbiosi, caldi e assolati del Sulcis, esse si estendono verso il mare e sono resistenti ai venti salmastri del maestrale, che unitamente alle basse produzioni per ceppo conferiscono al vino vigore e ricchezza in estratto e profumi.

La vendemmia fatta rigorosamente a mano avviene tra il 19 e il 20 settembre. Le uve per la produzione di Bentesali vengono selezionate e subito sistemate in cassette che giungono in brevissimo tempo in cantina dove vengono immediatamente pigiate e diraspate. Il mosto ottenuto viene poi trasferito nel vinificatore a temperatura controllata dove fermenterà per due settimane macerando con le bucce. La malolattica avviene subito dopo la fine della fermentazione alcolica, dopodiché, il vino nuovo viene travasato e lo si lascia riposare fino al giorno dell’imbottigliamento che avviene tra la fine della primavera e gli inizi dell’estate.

BENTESALI

Carignano del Sulcis D.O.C.

Annata 2017

14,5% vol.

Az. Vigne Bentesali

Sant’Antioco (CI) Sardegna – Italia

Tel +39 330 7395 19

bentesali.info@gmail.com

www.vignebentesali.it s

Food and Wine Web Magazine

ORGANO UFFICIALE DI
EPULAE ACCADEMIA ENOGASTRONOMICA INTERNAZIONALE

Direttore Responsabile
Angelo Concas

Pagina Facebook

segui la nostra pagina