Archeologia Enologica

Tra vigne, vini e palmenti.
Archeologia Enologica

Tra vigne, vini e palmenti.

Itinerari Eno-Archeologici in Sardegna (Ardauli -OR) Foto di copertina: Ardauli, Manenzia - Itinerario enoarcheologico Rubrica a cura dell'archeologa Cinzia Loi Introduzione - I palmenti rupestri erano (e sono) impianti funzionali alla produzione del vino. La tipologia più comune, scavata nella roccia affiorante, è costituita da un sistema di due vasche - la vasca di pigiatura e la vasca di raccolta - comunicanti attraverso un foro, un’apertura a canaletta o un vero e proprio gocciolatoio di scolo. Sul piano di pigiatura si osserva, soprattutto su quelle superfici d’uso caratterizzate da una scarsa pendenza, la presenza di canalette di scolo incise nella roccia. La vasca di raccolta, posta sempre ad un livello inferiore, mostra varie planimetrie: quadrangolare, rett...
Palmenti rupestri di Chia (Soriano nel Cimino – VT) 
Archeologia Enologica

Palmenti rupestri di Chia (Soriano nel Cimino – VT) 

Articolo della Dott.ssa Cinzia Loi, Archeologa. Introduzione - I palmenti rupestri erano (e sono) impianti funzionali alla produzione del vino. La tipologia più comune, scavata nella roccia affiorante, è costituita da un sistema di due vasche - la vasca di pigiatura e la vasca di raccolta - comunicanti attraverso un foro, un’apertura a canaletta o un vero e proprio gocciolatoio di scolo. Sul piano di pigiatura si osserva, soprattutto su quelle superfici d’uso caratterizzate da una scarsa pendenza, la presenza di canalette di scolo incise nella roccia. La vasca di raccolta, posta sempre ad un livello inferiore, mostra varie planimetrie: quadrangolare, rettangolare ed ellittica. Sul piano pavimentale, costante è la presenza di una fossetta utile alla raccolta del liquido. La ...