Skip to content Skip to footer

Conferite due Anfore d’Argento di Epulae alla Cantina LU COLBU.

Conferite due Anfore d’Argento di Epulae alla Cantina LU COLBU di Santa Maria Coghinas (SS)

La commissione degli esperti degustatori di Epulae dei “Pezzi da 90 dell’Enologia Italiana”, presieduta da Angelo Concas e composta dai giudici, Maria Chiara Concas, Isabella Fiori, Maria Adelaide Trupo, Mario Giliberto Ammirati, Antonino Concas, Mario Liberto, ha valutato alla cieca alcune batterie di vini preparate da Giampiero Concas, Segretario Nazionale di Epulae. In queste batterie erano presenti anche due vini inviatici dall’azienda agricola LU COLBU di Santa Maria Coghinas (SS) in quanto ritenuti dagli stessi titolari essere potenzialmente dei “Pezzi da 90 dell’Enologia Italiana”. I loro vini hanno trasmesso alla commissione d’assaggio delle emozioni gustative e sono stati pertanto premiati dai giudici di Epulae con due Anfore d’Argento di Epulae.

Di seguito le nostre descrizioni e valutazioni dei vini degustati e premiati dell’azienda agricola LU COLBU di Santa Maria Coghinas (SS).

ELICRÌ VERMENTINO DI GALLURA SUPERIORE DOCG 2019
GRADO ALCOLICO 14,5% Vol – Voto 94,5/100 Anfora d’Argento.

ELICRÌ si presenta alla vista con un bel colore giallo paglia intenso, lucido e con leggere sfumature che virano al verdolino. All’analisi olfattiva, si concede con gradevoli fragranze di idrocarburi, di note salmastre e iodate non facilmente riscontrabili in altri Vermentino di Gallura; caratteristiche sicuramente donategli dai terreni sabbiosi e ricchi di minerali di origine granitica. ELICRÌ, con un po’ di ossigenazione, nel bicchiere regala: richiami di sentori aromatici di basilico, fiori bianchi di campo leggermente appassiti, sfumature di incipiente fioritura di elicriso e lievissime note di scorza di cedro.
In bocca, il sorso si propone pieno, caldo, morbido ed elegante. L’importante componente alcolica viene mitigata da una superba spalla acida che elargisce a tutta la cavità orale, sapidità, salinità e mineralità. All’analisi gusto-olfattiva, piena riconferma delle fragranze percepite al naso. Il fin di bocca è fresco, pulito, asciutto e di lunga persistenza aromatica.

RUJU PIRINU CANNONAU DI SARDEGNA DOC 2019 – 14,5% Vol – Voto 92,5/100 Anfora d’Argento.

RUJU PIRINU si presenta alla vista limpido e di colore rosso rubino tenue. Al naso, sprigiona subito fragranze di ciliegie sotto spirito, di profumi di fiori di campo che rammentano in particolare i papaveri, le violette e il trifoglio, accompagnati da sentori di rose selvatiche. Una leggera ossigenazione del vino nel calice, fa emergere le fragranze di piccoli frutti rossi e neri di bosco. All’analisi gustativa, il sorso si concede ampio ed elegante e regala un piacevole calore che si accompagna alle percezioni tattili di morbidezza e dei tannini fitti e setosi. Al secondo sorso, subentra la freschezza, la sapidità, la mineralità e la salinità. Tutti i profumi percepiti al naso si riconfermano all’analisi gusto-olfattiva, ma si arricchiscono di sentori di incenso e di geranio che si fondono piacevolmente a delle note iodate. RUJU PIRINU chiude la degustazione con un finale di bocca pulito, asciutto, lungo e con una ottima persistenza aromatica.

Per dare maggiori conoscenze sull’azienda agricola LuColbu ai nostri lettori, facciamo seguire alcune informazioni da loro raccontateci.

“La nostra cantina sorge nell’omonima località di Trinità d’Agultu e si fonda sull’obiettivo di produrre vini di altissima qualità, i cui sapori e profumi raccontino la storia vitivinicola e siano espressione del bellissimo territorio incorniciato da splendide coste, da una ricchissima presenza di una macchia mediterranea unica che, regala inconfondibili profumi nell’areale incontaminato in cui sorge il nostro vigneto; posto a dimora in un terreno tendente al sabbioso e ricco di minerali di origine granitica, dove abbiamo scelto di impiantare varietà “autoctone” quali Cannonau e Vermentino. “Tanta passione per il vino e tanto amore per la nostra meravigliosa Terra”, sono questi i motivi che ci hanno spinto ad avviare l’azienda nel 2012. Ad oggi la cantina conta poco più di 3 ettari. Il Vigneto viene quotidianamente curato attraverso un attento processo di operazioni colturali, eseguite manualmente, al fine di ottenere uve sane e ben mature, con rese per ettaro medio-basse.
In questo territorio, i frequenti spuntoni rocciosi, che si alternano nel nostro paesaggio collinare circostante, creano una barriera naturale ai forti venti salati di maestrale provenienti dalle Bocche di Bonifacio. Al contempo i dolci flussi ventosi, discendenti dalle montagne granitiche della Gallura, garantiscono un’escursione termica tra il giorno e la notte ottimale nel corso della maturazione delle uve. La natura e morfologia del terreno, il microclima unico, la ricchezza del paesaggio, costituiscono l’insieme delle caratteristiche fondamentali per produrre vini di qualità e ricchi di identità”.


È nel Casale, come ci piace chiamare la cantina, abbiamo creato un ambiente sotterraneo, per conservare i nostri vini una volta in bottiglia; qui controlliamo rigorosamente le condizioni ambientali di conservazione per garantire il migliore affinamento iniziale ed un buon mantenimento della qualità nel tempo”.

SOCIETA AGRICOLA LU COLBU
Viale Sardegna, 140
07030 Santa Maria Coghinas – Sassari
SARDEGNA
e: info@lucolbusardiniawine.com

twitter: @LucolbuWine
instagram: lucolbuwine
facebook: Lucolbu

http://www.lucolbusardiniawine.com

Food and Wine Web Magazine

ORGANO UFFICIALE DI
EPULAE ACCADEMIA ENOGASTRONOMICA INTERNAZIONALE

Direttore Responsabile
Angelo Concas

Pagina Facebook

segui la nostra pagina