Skip to content Skip to footer

Conferite sei Anfore d’Oro di Epulae all’Accademia Olearia di Alghero.

La commissione degli esperti degustatori di Epulae dei “Pezzi da 90 dell’Agroalimentare Italiano” ha degustato alla cieca sei Oli Extravergine di oliva dell’Accademia Olearia delle Tenute Fois di Alghero (SS), i loro oli hanno trasmesso ai giudici delle emozioni gustative tali, che hanno portato a conferire a tutti e sei l’Anfora d’Oro di Epulae.

Di seguito le nostre descrizioni e valutazioni degli oli extravergine di oliva degustati e premiati dell’Accademia Olearia di Alghero delle Tenute Fois.



Il Monocultivar Bosana
Olio extravergine di oliva fruttato verde
Campagna 2020/2021 – Voto 97,3/100

Si concede alla vista limpido e di color verde peridoto (pietra dura preziosa del Brasile).

Al naso, sprigiona profumi intensi che richiamano le note verdi del frutto non ancora invaiato, con netti riconoscimenti di carciofo spinoso, di picciolo di pomodoro e di crescione selvatico. In bocca, si concede pieno, vellutato ed elegante. Le note spiccate di amaro e di piccante in equilibrio tra di loro, solleticano gradevolmente tutta la cavità orale.

All’analisi gusto-olfattiva piena corrispondenza delle fragranze percepite al naso, ma arricchite di aromi retro-olfattivi che rammentano le erbe officinali fresche e le scorze di chinotto. La grande ricchezza di polifenoli fa sì che l’olio una volta deglutito lasci la bocca asciutta e pulita e le labbra prive di sensazioni untuose.

Il Monocultivar Semidana
Olio extravergine di oliva fruttato verde
Campagna 2020/2021
– Voto 96,7/100

Sì concede alla vista limpido e di colore verde tenue.

Al naso, i profumi si propongono eleganti, intensi e ricchi di note verdi, che ricordano l’oliva non invaiata, la mela verde della varietà Granny Smith e le mandorle verdi fresche.

In bocca, si concede pieno e vellutato, con percezione dell’amaro decisa, ma non sovrastante, che dà invece spazio a una spiccata nota piccante.
In retro- olfattiva piena corrispondenza dei profumi percepiti al naso, ma arricchito di sentori di pepe bianco macinato.

Il Monocultivar Tonda di Cagliari
Olio extravergine di oliva fruttato verde
Campagna 2020/2021
-Voto 96,3/100

Si presenta alla vista di colore verde pastello tenue.

Al naso, regala profumi di mela renetta, di pomodorini verdi, di lattuga e di fiorellini di campo.

In bocca scivola morbido ed elegante, le percezioni di amaro e di piccante sono in equilibrio tra di loro, ma con il secondo assaggio permane maggiormente la nota piccante che per un olio ottenuto da olive Tonda di Cagliari fa comprendere che le olive sono state colte con un’accennata invaiatura e frante subito dopo; riteniamo questa scelta giusta, che ha permesso così di avere un olio da Tonda di Cagliari decisamente più ricco di polifenoli, che gli hanno dato un carattere più scattante e fresco.

Alla retro-olfattiva piena corrispondenza dei profumi percepiti al naso, con una nota in più di un sentore di mandorla fresca.

I Monocultivar dell’Accademia Olearia si distinguono per la loro grande eleganza e qualità organolettica che rispecchiano totalmente le caratteristiche peculiari che le cultivar di Bosana, Semidana e Tonda di Cagliari sanno donare, ed è per questo, che tutti e tre gli oli sono stati riconosciuti “Pezzi da 90 dell’Agroalimentare Italiano” e premiati con l’Anfora d’Oro di Epulae.

Sardegna DOP fruttato Verde Olio Extravergine di oliva da agricoltura biologica Campagna 2020/2021 – Voto 97/100

Alla vista si concede di limpido e di colore verdolino tenue.

Al naso, si propone con profumi decisamente verdi che rammentano le olive ancora acerbe, le foglie di carciofo, la buccia del cetriolo, i pomodori verdi, e l’erba fresca appena tagliata.

In bocca, l’ingresso è pieno, vellutato ed elegante e regala subito una armonica e importante componente di amaro e di piccante. La ricchezza di polifenoli fa sì che la bocca resti asciutta e pulita e che le labbra non restino untuose.

In retro-olfattiva ottima corrispondenza delle fragranze percepite al naso e per aggiunta arricchite anche di sentori di erbe officinali essiccate.

Gran riserva Giuseppe Fois Olio extravergine di oliva fruttato verde.
Campagna 2020/2021
-Voto 97,7/100

Si presenta alla vista con un bellissimo colore verde peridoto limpido.
Al naso, omaggia subito profumi fruttati verdi eleganti e ben armonizzati tra di loro che ricordano subito, il pomodoro verde, il capolino di carciofo, il cuore del cardo, le mandorle verdi fresche, le olive poco invaiate e lo sfalcio dell’erba fresca.
In bocca, notevole la percezione dell’amaro e del piccante, che nell’insieme offrono una nota fresca che lascia la bocca pulita e asciutta e priva di untuosità, così anche per le labbra. Un olio di grande eleganza che si arricchisce in retro- olfattiva di sentori balsamici e minerali.

Olio extravergine di oliva Sardegna DOP fruttato verde.
Campagna 2020/2021 – Voto 96/100

Si presenta alla vista di colore verdolino chiaro limpido.

Al naso, regala profumi che ricordano il gambo di carciofo, il picciolo di pomodoro, le olive non ancora invaiate, l’erba fresca, le foglie dell’olivo, le erbette e il crescione selvatico.

In bocca, entra vellutato e corposo, con un rapporto di amaro e piccante notevole che sono in perfetto equilibrio tra di loro e contribuiscono a donare freschezza e non untuosità alla tutta la cavità orale. Grande corrispondenza gusto- olfattiva con un finale di bocca lunghissimo.


Era quasi scontato, conoscendo l’alta qualità degli oli dell’Accademia Olearia che, anche gli ultimi tre assaggi abbiano meritato il conferimento dell’Anforo d’Oro di Epulae.

Breve descrizione dell’Azienda Agricola Accademia Olearia delle Tenute Fois di Alghero di Giuseppe Fois.

L’Azienda Agricola Fois è nata ad Alghero agli inizi del secolo scorso, vanta pertanto, ben quattro generazioni di olivicoltori. Oggi è gestita, con dedizione e passione, direttamente da Giuseppe Fois e dalla sua famiglia, seguendo personalmente tutte le fasi di lavorazione, dalla coltivazione Le Tenute Fois hanno un’estensione di oltre 200 ettari con circa 25.000 piante di olivo, principalmente di cultivar Bosana, integrate dalla presenza di altre cultivar, autoctone e nazionali, con lo scopo di migliorare e arricchire le caratteristiche organolettiche e qualitative degli oli prodotti. La raccolta delle olive, viene effettuata con l’ausilio di mezzi meccanici e esclusivamente dalla pianta, non appena i frutti iniziano l’invaiatura, da inizio ottobre, fino a tutto il mese di dicembre. Le olive vengono frante in un moderno impianto a ciclo continuo a due fasi della capacità di 40 quintali/h, entro un tempo massimo di 12 ore dalla raccolta. Un controllo costante dei tempi di gramolazione, di estrazione e delle temperature di lavorazione, mai sopra i 27°c, permettono di garantire, sia la sicurezza alimentare, che la qualità del prodotto finito, caratterizzato da un fruttato fresco e intenso, equilibrato al palato con richiami erbacei e fruttati. La produzione annuale, in media di 1500 quintali di olio extravergine, viene stoccata in contenitori di acciaio inox in atmosfera e temperatura controllata, metodi questi che consentono una perfetta e ottimale conservazione del prodotto.

L’ Accademia Olearia opera in un moderno stabilimento con un’area di oltre 4 mila mq, costruito con una particolare attenzione verso la salvaguardia dell’ambiente con l’utilizzo di fonti energetiche alternative, infatti, dispone di un impianto fotovoltaico che la rende completamente autosufficiente in rapporto al fabbisogno di energia elettrica. la produzione di acqua calda e il riscaldamento sono garantite da una caldaia a nocciolino che utilizza gli stessi scarti della lavorazione delle olive.

L’ Olio Extra Vergine Dop Sardegna dell’Accademia Olearia è molto richiesto, oltre che sul territorio nazionale, anche nei maggiori mercati esteri in quanto rappresenta una eccellenza delle produzioni di qualità della Sardegna.

L’azienda agricola consta anche di 10,84 ettari di vigneto di Vermentino di Sardegna. Tutta la superficie agricola aziendale è sotto disciplinare di produzione integrato della regione Sardegna. Da qualche anno infatti, l’azienda si cimenta anche con il vino.  Il loro vino si chiama Chlamys, è un Vermentino di Sardegna DOC prodotto con le uve donate dalla vigna di proprietà familiare, che la nostra Accademia Epulae, con la sua commissione di Esperti Degustatori dei “Pezzi da 90 dell’Enologia Italiana” ha premiato, conferendo all’annata 2019 l’Anfora d’Oro di Epulae, con il punteggio di 97/100.  Al momento è la loro unica etichetta, ma le Tenute Fois hanno in progetto, nell’arco di qualche anno di realizzare la cantina e di arrivare ad avere una cinquantina di ettari vitati, con diverse varietà di vitigni che donano anche uve a bacca rossa.

Accademia Olearia Aghero

Tenute Fois

Via dei Carbonai, sn

07041 Alghero SS

Telefono079 980394

https://www.accademiaolearia.com/

Food and Wine Web Magazine

ORGANO UFFICIALE DI
EPULAE ACCADEMIA ENOGASTRONOMICA INTERNAZIONALE

Direttore Responsabile
Angelo Concas

Pagina Facebook

segui la nostra pagina