Skip to content Skip to footer

La cantina Galavera di Usini è stata premiata con un’Anfora d’Argento e un’Anfora d’Oro di Epulae per il suoi due Cagnulari.


Un’Anfora d’Oro e un’Anfora d’Argento di Epulae sono state conferite alla Cantina GALAVERA di Usini dalla Commissione di esperti degustatori di Epulae, presieduta da Angelo Concas e composta dai giudici: Maria Adelaide Trupo, Barbara Loddo, Giuseppe Vizzini, Claudio Lilliu ed Enrico Esu.

I vini premiati:

Anfora d’Oro a BERANU – Cagnulari Isola dei Nuraghi Rosso IGT 2019 15,5% Vol – Punteggio 97,5/100 .

Anfora d’Argento a FIARA – Cagnulari Isola dei Nuraghi Rosso IGT 2019 – 15,5% Vol – Punteggio 94/100.

I vitigni della Cantina GALAVERA sono posti a dimora a circa 210 metri sul livello del mare, nelle zone più prestigiose del territorio di Usini, dove le uve di Cagnulari, Cannonau e Vermentino trovano terreni e ambienti ideali per una maturazione completa che conferiscono, uve ricche di umori e di grande qualità. Per raggiungere ulteriormente una qualità di uve eccelse, in vigna avviene il diradamento dei grappoli per favorire la piena maturazione e per acquisire e catturare con certezza la quantità massima dei componenti che si concentreranno nelle restanti uve, donando a esse caratteri organolettici che si manifesteranno in gusto, profumo e colore, che permetteranno di ottenere vini di altissima qualità.


Per “I Pezzi da 90 dell’Enologia Italiana” di Epulae, abbiamo preso in esame i due vini della cantina GALAVERA, entrambi ottenuti con uve Cagnulari, uve a bacca rossa donate dall’omonimo vitigno, che indiscutibilmente, è il più identitario del territorio usinese.

I nostri assaggi:

BERANU CAGNULARI ISOLA DEI NURAGHI ROSSO IGT 2019 – 15,5% Vol – PUNTEGGIO 97,5/100 ANFORA D’ORO DI EPULAE.

BERANU si concede alla vista con una bella veste di colore rosso purpureo intenso con lievi sfumature granata.
Al naso, si propone con un corredo olfattivo decisamente importante, ricco di sentori balsamici e speziati che regalano note piacevoli di inchiostro di china, cisto, eucalipto, lentisco ed erbe officinali disidratate. Con una leggera ossigenazione del vino nel bicchiere, emergono grandi fragranze di piccoli frutti rossi e neri, sia freschi, che lavorati a composta di frutta che si accompagnano ai delicati profumi di un bouquet di fiori rossi leggermente appassiti.

In bocca, il sorso è subito appagante e si spande con eleganza in tutta la cavità orale, regalando un piacevole calore e una morbidezza vellutata, seguita da una notevole sapidità e mineralità.

All’analisi gusto-olfattiva, grande corrispondenza di tutte le fragranze percepite al naso, che si arricchiscono inoltre, di note di cioccolato extra fondente, di trinciato di tabacco biondo e di spezzatina di liquirizia nera pura.

Il fin di bocca, è decisamente lungo e ricco di grande persistenza aromatica.

FIARA CAGNULARI ISOLA DEI NURAGHI ROSSO IGT 2019 – 15,5% Vol 94/100 ANFORA D’ARGENTO DI EPULAE.

FIARA si propone alla vista con un bel colore rosso purpureo intenso e vivido.

All’olfatto, regala subito note balsamiche con toni piacevoli di mentuccia selvatica e di eucalipto, seguite da sfumature di crescione e da gradevolissime fragranze di foglie di incenso e di profumi floreali di viola mammola, di gerbera e di rosa nera carnosa, che si fondono in armonia con i piacevoli effluvi di inchiostro di china, accompagnati da una bella e marcata presenza di ciliegie marasche mature.

In bocca, il sorso entra succoso e generoso d’alcol, ma mitigato quasi subito da un’ottima freschezza, sapidità e mineralità. Il secondo sorso regala una notevole struttura ricca di morbidezza ed eleganza.
All’analisi gusto-olfattiva, piena riconferma delle fragranze percepite al naso e perlopiù anche amplificate.
Il finale di bocca di FIARA è lungo, persistente e con una piacevolissima nota amaricante.

Abbiamo chiesto ai titolari della Cantina Galavera di raccontarci un po’ la loro storia e scopriamo che Giuseppe Tilocca e suo cognato Antonio Merella, valutate le buone prospettive di fare impresa, decidono con un investimento importante, di costruire un locale di 1000 mq di coperto, realizzando una costruzione non solamente concepita per la vinificazione e per la maturazione e l’affinamento dei vini ma, anche di dotarla di una ampia sala di 300 mq che si prestasse a ospitare qualsiasi tipo di evento legato al turismo esperienziale enogastronomico per la promozione dei loro vini.
Per Giuseppe Tilocca, che opera nel settore commerciale da cinquant’anni, è stato un passo quasi naturale ma, avendo affianco un cognato come Antonio Merella, che da sempre svolge con grande maestria e competenza il lavoro di viticoltore, è stata la molla che l’ha spinto ancor più a creare insieme la Cantina GALAVERA.
Il nome di GALAVERA dato alla cantina racchiude una piccola storia di famiglia del padre di Antonio Merella, che era solito esclamare a fine vendemmia: “E’ stata una vera galavera”, se tutto era andato per il meglio e con dei risultati ottimali.
Un nome scelto a bandiera del loro progetto e del loro operato indirizzato soprattutto a soddisfare il consumatore, che rimane sempre il principale interlocutore a cui trasferire con il loro vini saperi, sapori e piacevoli emozioni.
Al Cagnulari “GALAVERA”, che matura e si affina in botti di legno da dieci ettolitri, hanno dato lo stesso nome della cantina; un’omonimia voluta, che sta a significare il grande obiettivo di produrre sempre al meglio i loro vini. Al loro secondo Cagnulari, nato nel 2012, che matura e si affina in acciaio, hanno dato il nome FIARA, che sta a significare “FIAMMA”, in richiamo del bellissimo colore rosso purpureo con sfumature vivide che fiammeggiano nel calice.

INFO:

GALAVERA
Azienda agricola vitivinicola
VIA CESARE BATTISTI n°7

LOC. BADDE RUOS (valle dei rovi)
07049 USINI (SS)
Contatti telefonici: 079 380150
Marta Merella +39 3408530808
Antonio Merella + 393492451031
Giuseppe Tilocca +39 3275749785
Sito www.galavera.com
e-mail: galavera@galavera.com

Food and Wine Web Magazine

ORGANO UFFICIALE DI
EPULAE ACCADEMIA ENOGASTRONOMICA INTERNAZIONALE

Direttore Responsabile
Angelo Concas

Pagina Facebook

segui la nostra pagina