Skip to content Skip to footer

Mariano Murru verrà premiato come Migliore Enologo Italiano 2020

I complimenti più sentiti da tutto il direttivo di Epulae Accademia Enogastronomica Internazionale al nostro socio fondatore Mariano Murru. Un riconoscimento meritatissimo a un enologo veramente capace che, non insegue le mode, ma pensa sempre a valorizzare fortemente le uve tradizionali del territorio sardo per realizzare grandi vini.

Mariano Murru  riceverà il premio come Migliore Enologo Italiano 2020 durante la Vinoway Wine Selection 2021, in programma il prossimo 10-11 Ottobre presso il The Nicolaus Hotel di Bari. La sua carriera enologica inizia nel 1991 quando Giacomo Tachis lo chiama a Serdiana, in Sardegna, come collaboratore nella ricerca dei vigneti ad alberello nel territorio del Sulcis.

L’associazione Vinoway Wine ha deciso di conferire il premio “Miglior Enologo Italiano 2020” a Mariano Murru per la dedizione e la costanza mostrata nella ricerca della qualità e nella valorizzazione dei vitigni e dei vini tradizionali della Sardegna.

Non è la prima volta che a Mariano Murru, direttore tecnico della casa vinicola Argiolas Winery di Serdiana, vengono riconosciuti dei meriti; infatti, nella ormai sua lunga carriera è stato premiato come Miglior Enologo della Sardegna nel 2009 e nel 2018 ha ricevuto il prestigioso Premio Giacomo Tachis come Miglior Enologo Italiano.
Mariano Murru, nell’arco degli anni si è impegnato in numerosi progetti di ricerca sia a livello nazionale che internazionale, ha spaziato anche in altri settori dell’agroalimentare, occupandosi anche di olio, liquori e birre artigianali. Partecipa regolarmente in qualità di giudice a diversi concorsi internazionali, segue l’Associazione Enologi in qualità di presidente regionale Sardegna impegnandosi attivamente, insieme ai colleghi, nella valorizzazione di tutto il comparto vitivinicolo.

Mariano Murru è l’enologo che ogni azienda vorrebbe avere, in quanto è un grande professionista, appassionato e fortemente legato alla propria terra d’origine.

La dichiarazione a caldo del neo eletto: “Sono emozionato ed onorato nel ricevere questo importante riconoscimento, un premio per tutti coloro che con uguale spirito si impegnano giornalmente per il miglioramento qualitativo dei vini della nostra terra portando lustro all’Italia nel mondo”.