Skip to content Skip to footer

PALA LANCIA QUATTRO NUOVE ETICHETTE DEDICATE ALLE VARIETÀ AUTOCTONE DELLA SARDEGNA

Vermentino di Sardegna, Nuragus di Cagliari, Monica e Cannonau di Sardegna i vitigni al centro della nuova linea firmata dall’enologo Lorenzo Landi.

Pala, tra i produttori storici della Sardegna, prosegue il progetto di valorizzazione del territorio con quattro nuove etichette dedicate ad altrettante varietà autoctone dell’isola: Vermentino di Sardegna, Nuragus di Cagliari, Monica e Cannonau di Sardegna.

Soprasole (Vermentino di Sardegna), Milleluci (Nuragus di Cagliari), Oltreluna (Monica di Sardegna) e Centosere (Cannonau di Sardegna) i nomi che la famiglia Pala ha scelto per le nuove referenze, le prime nate sotto la guida del celebre enologo Lorenzo Landi, che da oltre due anni collabora con l’azienda di Serdiana.

Frutto delle vendemmie 2020 e 2021, la nuova collezione sostituisce la linea I Fiori e assume una veste più elegante per meglio raccontare la “Wine Life” di Pala, che da sempre pone grande attenzione a tutto ciò che ruota intorno al vino: cibo, territorio e cultura.

Le nuove etichette nascono dalla matita di Maria Jole Serreli, artista multidisciplinare di fama internazionale, tra le maggiori giovani esponenti della fiber art, corrente artistica che usa fibre tessili, tessuti o filati. Per Pala, Maria Jole ha dato vita a quattro opere realizzate con fili e stoffe che raccontano tradizioni, territorio e modernità della Sardegna.


In Milleluci, per esempio, un sottilissimo filo di ferro disegna la scena di un padre e figlio pescatori in barca proprio quando il sole e il mare offrono un meraviglioso spettacolo di luci.

In Centosere, l’eleganza del Cannonau è una veste di seta sospesa tra mille fili di cotone: un richiamo alla celebre installazione che l’artista ha esibito in alcune sue importanti personali in Italia e all’estero.

“Con Soprasole, Milleluci, Oltreluna e Centosere abbiamo dato grande personalità ed eleganza artistica ai principali vitigni della Sardegna – racconta Fabio Angius, Direttore Commerciale di Pala – che da sempre sono al centro della nostra produzione. Desideriamo che i nostri vini siano portatori nel mondo di memorie, profumi e colori della nostra incredibile isola”.

Soprasole, Vermentino di Sardegna
Uve​ Vermentino 100%.
Vigne e metodo di coltivazione Località “Is Crabilis” (Ussana), spalliera bassa.
Terreni e giacitura​ Argillosi calcarei ricchi di sche letro, di media collina, 150/180 m. s.l.m.
Età della vigna​ 35 anni.
Resa​ 80/90 quintali/ettaro.
Vinificazione, maturazione, affinamento​ Il mosto, ottenuto dalla pigiatura soffice delle uve dopo una prima pulizia e l’innesto di lieviti selezionati, fermenta in tini inox alla temperatura costante di 15°. Terminate le fermentazioni, dopo leggera chiarifica, viene fatto riposare per alcuni mesi ancora nell’acciaio per poi procedere all’imbottigliamento.
Degustazione​ Colore paglierino con riflessi verdognoli, brillante. Profumo intenso e persistente con profumi floreali e vegetali, note di tiglio e balsamiche. Sapore con netta predominanza delle note vegetali, caldo e pieno di buon spessore ed equilibrato; lunga persistenza gustativa.
Abbinamenti e modo di servizio​ Piatti marinari in genere, pesci dalla carne delicata anche conditi con salse leggere, minestre asciutte e in brodo dai condimenti non eccessivamente saporosi. Servire a 10°/12° stappando la bottiglia al momento della mescita.​


Milleluci, Nuragus di Cagliari
Uve​ Nuragus 100%
Vigne e metodo di coltivazione​ Località “Acquasassa” (Serdiana) e “Is Crabilis” (Ussana); spalliera bassa e alberello tradizionale.
Età della vigna​ 45 anni.
Resa​ 90/100 quintali/ettaro.
Terreni e Giacitura​ Argillosi calcarei poveri di scheletro in media collina.
Vinificazione, Maturazione, Affinamento​ Il mosto ottenuto dalla pigiatura soffice delle uve, dopo una prima pulizia e l’innesto di lieviti selezionati, fermenta in tini inox alla temperatura costante di 15°. Terminate le fermentazioni, dopo leggera chiarifica, viene fatto riposare per alcuni mesi ancora nell’acciaio per poi procedere all’imbottigliamento.​ Degustazione​ Colore paglierino chiaro con unghia e riflessi verdolini. Profumo delicatamente fruttato, di buona intensità e persistenza. Note fresche vegetali. Sapore secco e fresco di buona intensità e acidità. Media persistenza gusto olfattiva.
Abbinamenti e modo di servizio​ Antipasti magri di pesce, minestre con conchigliacei, pesce bollito e primi dai condimenti leggeri. Servire a 10°/12° stappando la bottiglia al momento della mescita.​

Oltreluna, Monica di Sardegna
Uve​ Monica 100%.
Vigne e metodo di coltivazione​ Località “Benatzu Coloru” (Serdiana), alberello tradizionale.
Età della vigna​ 30 anni.
Resa​ 70/80 quintali/ettaro.
Terreni e Giacitura​ Argillosi calcarei poveri di scheletro.
Vinificazione, Maturazione, Affinamento​ Le uve, previa diraspapigiatura, macerano con l’innesto di lieviti selezionati alla temperatura controllata di 20° per 15/20 giorni. Dopo la svinatura, la fermentazione continua a temperatura controllata in tini in acciaio inox. Terminata la fermentazione, dopo leggere chiarifiche, l’affinamento prosegue per circa 6 mesi in vasche di cemento sotterranee e in bottiglia per altri 2/3mesi.
Degustazione​ Colore rubino intenso con unghia leggermente violacea, molto limpido. Profumo intenso e persistente con discreta concentrazione di note vegetali e speziate dalle quali emerge una leggera nuance di liquirizia. Sapore asciutto e morbido, piacevolmente fresco, equilibrato e armonico di buona persistenza gusto-olfattiva.
Abbinamenti e modo di servizio​ Antipasti magri, minestre asciutte e in brodo anche con salse saporose, carni bianche in tegame e grigliate, formaggi caprini e pecorini di media stagionatura.​


Centosere, Cannonau di Sardegna
Uve​ Cannonau 100%.
Vigne e metodo di coltivazione​ Località “Is Crabilis” (Ussana) e “S’Acquasassa” (Serdiana), spalliera bassa e alberello tradizionale.
Età della vigna​ 35 anni.
Resa​ 80 quintali/ettaro.
Terreni e Giacitura​ Argillosi calcarei di media collina, ricchi di scheletro, 150/180 m. s.l.m.
Vinificazione, Maturazione, Affinamento​ Le uve, previa diraspapigiatura macerano con l’innesto di lieviti selezionati per 15/20 giorni. Terminata la macerazione, la fermentazione continua a temperatura controllata. Al termine della fermentazione segue l’affinamento in cemento e inox per circa sei mesi, per concludersi con altri 2/3 mesi in bottiglia.
Degustazione​ Colore rosso rubino intenso con unghia violacea, molto limpido. Profumo intenso fresco ed immediato con nuance di frutta rossa matura e note vegetali. Sapore asciutto e morbido di buona struttura e persistenza gusto olfattiva.
Abbinamenti e modo di servizio​ Antipasti di salumi, primi piatti dai condimenti saporosi, carni bianche e rosse non eccessivamente grasse, formaggi di media stagionatura. Servire a 16°/18° stappando la bottiglia almeno 30 minuti prima della mescita.

Per maggiori informazioni
Pala
Via Verdi, 7 Serdiana (CA)
tel 070 740 284
www.pala.it

Ufficio Stampa
CoastPR
Raffaella Manca
Tel + 39 331 625 20 23
raffaella@coastpr.it

Francesca Ragnedda
Tel + 39 346 31 63 631
press@coastpr.it

Food and Wine Web Magazine

ORGANO UFFICIALE DI
EPULAE ACCADEMIA ENOGASTRONOMICA INTERNAZIONALE

Direttore Responsabile
Angelo Concas

Pagina Facebook

segui la nostra pagina