Skip to content Skip to footer

Sapori veneziani sull’isola delle Rose

Mancano ormai pochi giorni all’apertura del ristorante di Fabio Trabocchi sull’Isola delle Rose nella laguna di Venezia. Lo chef e ristoratore italiano con sede a Washington dove il suo ristorante Fiola si è guadagnato una stella Michelin inizia una collaborazione con JW Marriott, uno dei cinque stelle di maggior fascino della città veneta, un vero e proprio resort con tanto di parco e piscine per una vacanza in famiglia con bambini, ma anche una meta congressuale importante con una grande sala con 500 posti di capienza e spazi adeguati interni ed esterni per organizzare meeting ed eventi. Ha 207 stanze e 59 suite, per un totale 266 camere distribuite su quattro piani dell’edificio centrale nonché in piccoli edifici separati in mezzo all’uliveto o affacciati sulla laguna questo indirizzo che ha portato a Venezia il brand del gruppo Marriott che è sinonimo di un lusso che si può concedere. L’edificio bianco e alto a dominare con splendida vista dal centro storico al Lido era un vecchio sanatorio ospitato in quest’isola verdeggiante per la bontà del suo clima. Completamente ripensato con grandi investimenti si è trasformato in un albergo dall’atmosfera vacanziera, una destinazione nella destinazione, molto frequentato da turisti stranieri, americani ed europei: proprio questi ultimi sono immediatamente ritornati a partire da maggio, subito dopo la riapertura post pandemia.

Il ristorante principale si chiama Sagra e si trova al quarto piano dell’edificio centrale, con una sala luminosa dominata dai colori bianco e blu, ma soprattutto con alcuni ambiti tavoli all’aperto che si protendono verso il bar sulla terrazza prospiciente la piscina panoramica a sfioro. Nel suo menu vuol permettere di assaporare la cucina italiana fatta di prodotti genuini rigorosamente nazionali provenienti da diverse regioni, dalle colline settentrionali del Piemonte ai freschi aromi delle coste meridionali. Le serate sono conviviali e ricche di energia, ispirate all’atmosfera delle sagre locali, con prelibati piatti come il carpaccio di ricciola, la mozzarella cremosa con le melanzane o la carne tenera di fassona. L’aperitivo è alla veneta, con i tipici “cicchetti” veneziani, piccoli assaggini a base prevalentemente di pesce.

JW Marriott Venice

Isola delle Rose, Venezia

Tel. 041 8521300

www.marriott.com

Food and Wine Web Magazine

ORGANO UFFICIALE DI
EPULAE ACCADEMIA ENOGASTRONOMICA INTERNAZIONALE

Direttore Responsabile
Angelo Concas

Pagina Facebook

segui la nostra pagina